UN COMUNE CHE GODE BUONA SALUTE

Il bilancio consuntivo 2007 e i primi 10 mesi del 2008: qualche considerazione


Vorrei tacitare le solite malevoli voci che spesso sparlano del Comune e dei suoi conti, senza aver mai preso in mano un bilancio comunale, e senza essersi mai presi la briga di saperne qualcosa in più prima di fare comizi a sproposito e gettare del discredito sull'amministrazione della quale anch'io faccio parte. Siccome i conti sono alla fine la cosa più importante del Comune, perchè sono quelli che poi permettono di gestire le spese, gli investimenti e quant'altro, ho pensato fare cosa utile fornire alcune informazioni generali e di dettaglio utilizzando il conto consuntivo 2007, ormai approvato definitivamente dal Consiglio Comunale.


1. A proposito di situazione generale e indebitamento

Spesso si sentono circolare voci che gli Enti Pubblici versano in acque poco buone, che il loro indebitamento è alle stelle; che la bancarotta è alla porta… Niente di più sbagliato se parliamo del Comune di Porto Valtravaglia. Bastano due cifre per toccare il polso della situazione. L'esercizio 2007 si è chiuso con un avanzo d'amministrazione pari ad € 277.954,34 e i primi dieci mesi del 2008 hanno fatto registrare maggiori entrate per € 86.498,00 che sono andate a coprire maggiori spese correnti ed investimenti, cioè hanno permesso qualche spesa in più rispetto alle previsioni iniziali.
Il rimborso delle rate di mutuo nel 2007 è stato di € 345.500,00 (capitale più interessi) pari all'8,2% delle entrate complessive del Comune che sono state di € 4.201.850,00 (previsione definitiva) che comprendono l'avanzo d'amministrazione 2006 ed il fondo di cassa per un totale di € 812.000.
L'indebitamento pro-capite a medio/lungo termine è quindi pari a € 138 per abitante, un importo veramente basso!

Per consentire un ulteriore approfondimento, passiamo in rassegna alcuni dettagli di bilancio, utilizzando i dati definitivi del 2007.

 

2. A proposito di entrate

Dal conto consuntivo 2007 si possono apprendere i dati delle entrate che permettono al Comune di gestire l'intera amministrazione, sia per quanto riguarda le spese correnti che gli investimenti. Il Comune può contare su:

Euro 1.164.073 di entrate tributarie

Euro 386.556 di entrate derivanti da contributi statali, regionali, ecc.

Euro 621.948 di entrate extratributarie

Euro 748.734 di altre entrate

per un totale di Euro 2.921.312 alle quale si devono sommare altre entrate per servizi resi (Euro 318.000) e derivanti da accensione mutui (Euro 150.000).

Il totale delle entrate è quindi pari a Euro 3.389.312. A questi si possono ulteriormente aggiungere l'avanzo di amministrazione (Euro 208.119) ed il fondo di cassa a fine anno (Euro 604.416).

Il Comune dispone quindi di entrate complessive accertate pari a Euro 4.201.849.

 

3. A proposito di uscite

Sempre dal conto consuntivo 2007 si possono identificare le grandi categorie di spesa che il Comune ha affrontato. A fronte di un totale di Euro 3.957.432 troviamo:

Euro 2.030.211 di spese correnti

Euro 871.344 di spese in conto capitale (investimenti, opere pubbliche, ecc.) di cui Euro 150.000 affrontate con mutuo

Euro 377.877 per rimborso prestiti

Euro 318.000 per servizi resi (che pareggiano con la medesima voce di entrata)

 

4. Maggiori entrate

La capacità amministrativa si manifesta anche nel saper trovare maggiori entrate al Comune, rispetto alle prudenziali previsioni. Nel primi dieci mesi del 2008 il Consiglio Comunale ha potuto accertare maggiori entrate (non previste) pari ad Euro 86.498,00 che hanno potuto così fronteggiare maggiori spese ed investimenti di pari importo.

 

(Ottobre 2008)