Porto Notizie 17 - Dicembre 2004

(articoli di Filippo Colombo pubblicati su Eco del Varesotto)


LE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE (nuova amministrazione)

29 giugno 2004

· Lettura ed approvazione verbale della precedente seduta del 22 aprile 2004
· Convalida dei consiglieri eletti ed eventuali surrogazioni
· Giuramento del sindaco
· Comunicazione nomina componenti Giunta e Responsabili dei servizi
· Presentazione al consiglio delle linee programmatiche relative alle azioni ed ai progetti da realizzare nel corso del mandato 2004-2009
· Costituzione dei Gruppi consiliari e designazione dei rispettivi capigruppo
· Definizione degli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentanti del Comune e del Consiglio pressi Enti, aziende ed istituzioni
· Legge 26.12.1997 n. 449: misure per la razionalizzazione e recupero di efficienza della Pubblica Amministrazione
· Nomina della Commissione per la formazione degli elenchi dei Giudici Popolari
· Esame ed approvazione del consto consuntivo 2003
· Approvazione Piano di recupero per la ristrutturazione e l'ampliamento dell'immobile ex Erma con modifica dell'art. 26 delle N.T.A. del P.R.G. vigente.

31 agosto 2004

. lettura e approvazione verbali della precedente seduta del 29 giugno 2004

. Ratifica delibera di Giunta n. 35 Variazione di bilancio

. Ricognizione stato avanzamento programma e salvaguardia equilibri di bilancio

. Nomina rappresentanti presso la Comunità Montana Valli del Luinese

. Approvazione nuova convenzione di segreteria fra i comuni di Porto Valtravaglia, Morazzone, Dumenza e Brinzio.

30 settembre 2004

. Lettura ed approvazione verbali precedente seduta del 31 agosto 2004

. Approvazione nuova convenzione di segretria fra i comuni di Porto Valtravaglia, Brinzio, Dumenza, Brissago e Casalzuigno.

22 novembre 2004

. Lettura ed approvazione verbali precedente seduta del 30 settembre 2004

. Variazione ed assestamento al bilancio 2004

. Approvazione variante al P.R.G. per aree ferroviarie

. Approvazione convenzione fra i comuni di Porto Valtravaglia e Sangiano per la gestione delle risorse umane (vigile)

. Sostengo iniziativa del Comitato per la difesa dell'Ospedale di Luino

 

PORTO TURISTICO: LA REGIONE FINANZIA INTERAMENTE L'OPERA

Questo è il risultato, non indifferente, ottenuto dall'amministrazione comunale: la Regione ha finanziato all'80% a fondo perso tutti i lavori di realizzazione del nuovo porto turistico. Il restante 20% resta a carico del Comune e sarà coperto da mutuo.
Già nei mesi scorsi la Regione aveva concesso un primo contributo a fronte del primo e secondo lotto (già appaltati); a fine febbraio ha finanziato il terzo lotto, mentre il quarto ed il quinto sono già stati ammessi a contributo a valere sui fondi regionali del 2005.
I lavori di realizzazione delle strutture galleggianti sono in corso: il cantiere è stato installato sul piazzale della Stazione FS e si prevede la messa in acqua nel prossimo mesi di ottobre.

 

TORRENTI IN SICUREZZA

E' della fine di dicembre la comunicazione di un avvenuto stanziamento da parte della Regione Lombardia per interventi di manutenzione straordinaria ai torrenti Muceno, Ronè, Trigo e Varesella sui territori di Porto Valtravaglia e Brezzo di Bedero. La somma, per espressa richiesta dei comuni interessati, viene messa a disposizione della Comunità Montana che diventa così soggetto attuatore dell'intervento. Le risorse finanziarie, pari a € 309.874,14 derivano da uno stanziamento statale trasferito alla Regione sul programma triennale 2002-2003 della legge 18 maggio 1989 n. 183.


LA CARTA DEI SERVIZI E' UNA REALTA'

E' stata presentata al sindaco ed alla giunta proprio il giorno della vigilia di Natale la nuova "Carta dei Servizi" del Comune di Porto Valtravaglia. Frutto di un paziente lavoro di squadra fra dipendenti e amministratori, la Carta presenta dettagliatamente tutti i servizi che l'ente pubblico (nel nostro caso il Comune) fornisce ai cittadini, e di ogni servizio ne precisa la procedura, i tempi e i costi. Con uno slogan si potrebbe definire il documento di "chi fa - cosa fa". La Carta rappresenta anche un passo avanti sulla trasparenza dei rapporti fra ente pubblico e cittadino, in una costante ricerca di ulteriore qualità nei servizi offerti. La carta sarà costantemente aggiornata, non solo in base ad eventuali modifiche alle procedure, ma anche su suggerimento dei cittadini. Una sua prima distribuzione è avvenuta nelle scorse settimane e può essere ritirata gratuitamente in Municipio. Sarà inoltre consegnata a tutti i nuovi residenti, quale messaggio di benvenuto da parte dell'amministrazione comunale.

 

VINCE IL PRESEPE DI GIUSEPPE REGGIORI

Domenica 4 gennaio sono stati proclamati i vincitori del concorso presepi organizzato dall'Associazione Cuoricino d'Oro di Luino: il primo premio della Giuria Tecnica è stato assegnato a Giuseppe Reggiori, autore del presepe della Pro Loco di Porto Valtravaglia.
Un meritato riconoscimento per la fantasia ed il significato espressi dal suo presepe "viaggiante" all'interno di un vecchio baule collocato su un carretto porta-bagagli delle stazioni ferroviarie; il tutto arricchito da una vecchia divisa da ferroviere e da una lanterna.
Giuseppe Reggiori non è nuovo nel campo dei presepi. Lo scorso anno aveva realizzato nel 19 composizioni della natività all'alpe San Michele, tanto da trasformare il borgo in un suggestivo paese dei presepi. Quest'anno si è cimentato con una grande realizzazione nel Salone Pro Loco ed ha presentato due suoi lavori, uno ancora per la Pro Loco e uno per l'Unità Pastorale Porto-Domo, al concorso luinese. Infine ha decorato alcune vetrine dei negozi di via Roma.

 

APPROVATO IL PIANO DELLE ACQUE

La giunta comunale ha approvato, a fine dicembre scorso, un piano di intervento straordinario di manutenzione e pulizia dei serbatoi dell'acquedotto. Il provvedimento è stato adottato in linea con le nuove competenze attribuite dalla legge ai gestori degli acquedotti. Il Comune si è anche dotato di un piano di controllo interno per la verifica della qualità dell'acqua destinata al consumo umano. I controlli chimici e batteriologici saranno affidati ad un laboratorio esterno che provvederà ad effettuare periodiche analisi alle sorgenti, ai bacini e sulla rete di distribuzione.
Il piano prevede inoltre uno screening iniziale di caratterizzazione dell'acqua potabile, al fine di determinarne tutte le caratteristiche ed individuare eventuali parametri da ulteriormente monitorare periodicamente, anche se è stato rilevato che nel nostro acquedotto comunale non esistono inquinamenti di natura chimica.
L'intera operazione è finalizzata a garantire a tutti i cittadini acque qualitativamente buone per scopo potabile.

SPORT PER RAGAZZI: CAMPO POLIVALENTE A BRIGHIROLO

Sono stati appaltati i lavori di realizzazione di un campetto polivalente nell'area delle scuole elementari, grazie ad un contributo regionale ottenuto nei mesi scorsi; la sua esecuzione è prevista durante la pausa estiva delle scuole.
Una nuova opportunità che si affianca al campo di calcio del Piangiolo, per fare sport nel tempo libero, per ragazzi e genitori.

 

UNA PRO LOCO RINNOVATA E ANCORA VINCENTE

L'assemblea della Pro Loco, svoltasi venerdi 30 gennaio, ha eletto il nuovo consiglio che risulta essere così composto: Emma Porta (presidente), Carlo Calderoni (vicepresidente), Augusta Minetti, Gianpiero Cipolla, Corsy Maldari, Laura Cipolla, Vittorio Zanasi, Fabio Giacometti, Armando Martignoni, Gregorio Gagliardi, Alessandro Reggiori, Maria Martorana, Felice Fiorini, Angelo Ughini, Marco Carassini, Floriano Pozzi e Giuseppe Reggiori, consiglieri.
Ancora una volta la nostra Pro Loco è risultata vincente al decimo concorso provinciale "Benvenuti al mio paese" piazzandosi seconda fra le associazioni di promozione turistica della Provincia di Varese con la manifestazione dedicata agli umoristi.
La motivazione del premio, redatta dalla Commissione, così recita: "Infine si premia la Pro Loco di Porto Valtravaglia che con il Festival Travaglia, per altro soltanto una delle numerose iniziative intraprese nel corso dell'anno, ha saputo evidenziare l'elemento catalizzante nell'attrarre cospicuo e qualificato turismo nella nostra provincia".
E' un meritato riconoscimento che premia un'attività ormai consolidata. La Pro Loco di Porto Valtravaglia ha infatti partecipato a tutte le edizioni del concorso provinciale fin dal 1995 riportando lusinghieri risultati: nel 1997 il secondo premio, nel 1999 il primo premio, nel 2001 il terzo premio.
Il nuovo consiglio, che si è riunito lunedì 9 febbraio per impostare il calendario della stagione, ha così ricevuto un'ulteriore carica di entusiasmo che non potrà che aggiungere ottimi risultati all'attività di promozione turistica.

 

RITORNA "PORTO ANTIQUA"
Nel fine settimana di Pasqua (sabato, domenica e lunedì) è ritornato sul lungolago di Porto Valtravaglia l'edizione di primavera di Porto Antiqua, una mostra mercato dell'antiquariato che è diventata un piacevole appuntamento. Sono più di dieci anni che il Comune, in collaborazione con la Pro Loco, organizza questa manifestazione che attira l'attenzione di residenti e di turisti, soprattutto stranieri.
L'edizione di quest'anno, per la quale il Comune ha chiesto una maggior professionalità agli espositori per meglio qualificare la rassegna, non sarà l'unica del genere: da maggio a settembre, la seconda domenica di ogni mese, Porto Antiqua sarà ripetuta ed entrerà stabilmente fra le numerose iniziative che si terranno sul lungolago durante la stagione estiva.


STORIA LOCALE - XIII VOLUME DI LOCI TRAVALIAE - La scuola, la cucina, san Michele

E' in vendita presso il Municipio, la Pro Loco e la Biblioteca il tredicesimo volume di storia locale edito dal Comune.
Tre sono i temi trattati, corrispondenti alle tre serate svoltesi lo scorso autunno: la scolarizzazione in Valtravaglia (a cura di Alessandro Dumassi); la cucina prealpina (a cura di Pierangelo Frigerio); la chiesa di San Michele. Quest'ultimo argomento occupa buona parte del volume ed è un vasto lavoro scritto a tre mani da Pierangelo Frigerio (per la parte storica); da Carlo Vandoni (per il restauro del monumento) e da Giorgio Bruta (per il restauro degli affreschi).
Sono pubblicate per la prima volta le foto dei lavori e degli affreschi ritrovati (parte dei quali ancora in corso di trattamento): un ciclo pittorico che mette in luce l'opera firmata di Guglielmo da Montegrino (la Madonna in trono con Sant'Antonio Abate e San Bernardo datata 1517), liberata dal sottostante altare e dalla cornice che ne rendeva difficoltosa e mutila la vista.
Gli altri affreschi sono molto più antichi e distribuiti su tutto il perimetro interno della chiesa: si possono riconoscere due apostoli, Abramo e il figlio Isacco, Dio Padre, Sant'Ambrogio, un grande angelo con il monogramma SC e, nell'abside, S. Giacomo e un altro apostolo.
Nel nicchione sul lato sinistro della chiesa, dopo l'affresco della Madonna, è stato riportato alla luce - dopo quasi cinquecento anni - un grande affresco che raffigura tre angeli (uno dei quali è Michele) e un personaggio identificato con il nome di "Dominicus Cusstos" in atto di toccare con la mano il piede di san Michele. Nelle mani tiene un modello della chiesa (o un reliquiario, o altro, ancora da interpretare).
Il volume è pure reperibile presso il Ristorante all'Alpe San Michele. Il prezzo è di € 10,00 (e chi vorrà comperare l'intera raccolta di 12 volumi lo potrà fare al prezzo speciale di € 100,00).

 

APPROVATO IL REGOLAMENTO DEL VERDE

Il consiglio comunale del 30 marzo ha approvato il "Regolamento del verde pubblico e privato". Esso dà disposizioni a tutela delle alberature di parchi e giardini pubblici e privati, delle aree di pregio ambientale quali aree boscate, siepi, macchie, delle aree agricole a verde non direttamente interessate dalle coltivazioni incluse nel territorio urbanizzato o da urbanizzare.
Il regolamento stabilisce inoltre i criteri di taglio e di riduzione degli alberi, le ripiantumazioni con particolare riferimento alle specie locali. Il documento approvato sarà un valido strumento di lavoro per i progettisti delle aree verdi urbane, per le aziende di manutenzione e per tutti coloro che hanno a cuore la tutela delle specie arboree. Va inoltre ad integrare le norme di Piano Regolatore in materia.

APPROVATO IL BILANCIO 2004

Il consiglio comunale, lo scorso 30 marzo, ha approvato il bilancio di previsione per il 2004 ed il piano pluriennale 2004-2006, insieme ai principi ispiratori ed gli orientamenti per il medio periodo in tema di opere pubbliche e gestione corrente. Il testo che segue è quello depositato agli atti ed è riferito alla situazione dei lavori e dei progetti a fine marzo.

La logica perseguita dall'amministrazione comunale è stata, fin da principio, quella di individuare opere fondamentali per la loro importanza, da poter eseguire a lotti in più anni, secondo un preciso piano coordinato. In questa ottica, grazie alla continuità di governo locale, sono stati programmati ed eseguiti già a partire dal 1996, in più lotti, gli interventi seguenti:

- Porto centro (rete sotterranea servizi e arredo urbano). Al completamento del capoluogo mancano le vie Carducci, Varese, un tratto di via Castello e di via Roma.
- pubblica illuminazione (rifacimento a cura dell'ENEL). Al completamento mancano le vie Borgato, Vigera e un tratto di viale Lucchini (già richiesti i preventivi); via Ticinallo e viale Repubblica.
- asfaltature stradali (zone non interessate ad interventi sotterranei)
- parcheggi. Al completamento del piano restano da ultimare i parcheggi di Ligurno e di Domo (via Girelli) e da appaltare quello di Musadino (via Matteotti)
- cimiteri. Il cimitero di Domo è stato ultimato; sono state realizzate n. 80 cellette ceneri-ossari a Porto; sono in corso i lavori di ampliamento di quello di Muceno.

La programmazione delle opere pubbliche per l'anno 2004 ha ancora dovuto necessariamente tenere conto anzitutto delle opere previste sui bilanci immediatamente precedenti e quelle in corso di ultimazione, nonché di quelle in corso di consegna. Comunque, nonostante alcun progetto sia stato ammesso a contributo sui fondi europei dell'Obiettivo 2, il Comune ha realizzato nel passato 2003 opere pubbliche per ca. 3 milioni di euro ed altrettanti sono stati messi a bilancio sul 2004.

Per il capoluogo è stato approvato nel 2003 il progetto esecutivo del porto turistico, quale investimento prioritario per il rilancio turistico del Comune e per il quale è stato ottenuto un contributo in c/capitale di 400.000 €. Sono stati appaltati i lavori relativi al primo e secondo lotto; la Regione ha altresì finanziato il terzo lotto (€ 184.375) su fondi del 2004 ed il quarto e quinto lotto (€ 184.375 e € 62.500) su fondi del 2005. L'opera risulta pertanto completamente finanziata, restando a carico del Comune circa il 20% che sarà coperto da mutui. I lavori di realizzazione delle strutture galleggianti sono già iniziati sull'area dello scalo merci delle Ferrovie.

Nel febbraio 2004 sono stati appaltati i lavori di rifacimento della piazza nell'ambito del Centro Religioso di Domo per il quale è stato ottenuto un contributo di € 180.000 a fronte del riparto dei fondi dell'8 per mille dell'IRPEF.

Il Piano pluriennale delle OO.PP. è incentrato sulla prosecuzione progressiva dei seguenti interventi: riqualificazione del capoluogo e delle frazioni; asfaltature e nuovo impianto di illuminazione.

Altri interventi verranno programmati annualmente, nell'ambito delle previsioni dei singoli bilanci ed in base ad eventuali nuove forme di finanziamento o di incentivo che si renderanno disponibili
Poiché l'amministrazione comunale è in scadenza di mandato, ha ritenuto più corretto tendere al completamento delle opere già finanziate. Sono inoltre giacenti in Regione e al Ministero alcune domande di finanziamento in attesa di accoglimento: ulteriori lotti di riqualificazione del capoluogo e delle frazioni; ulteriori lotti per il Centro Religioso di Domo.

Il consiglio si è espresso anche su altri temi, oltre che i progetti. Anzitutto le tariffe di tasse e tributi comunali che rimangono invariate, ritenendole adeguate al livello dei servizi ed ai relativi costi. Sono solo state aggiornate le concessioni trentennali delle cellette ceneri-ossari in relazione all'effettivo costo sostenuto per la loro realizzazione.

Nell'ambito dei servizi sociali è stata sottoscritta una nuova convenzione per il servizio di assistente sociale con i comuni di Germignaga (capofila), Brezzo di Bedero e Castelveccana. E' operativa dal 1° marzo 2004.
In relazione all'approvata convenzione fra il Comune e la società Porto Valtravaglia srl (che realizzerà la ristrutturazione nel fabbricato ex-Erma) in base alla quale sarà possibile usufruire di un trattamento di favore per i residenti del nostro comune, oltre a fissare ulteriori accordi nell'ambito dei servizi sociali.
Sono state rinnovate nello scorso febbraio le cariche della Commissione di Gestione del Centro Sociale. Conta attualmente quasi 100 iscritti e in collaborazione con la Pro Loco si sta predisponendo una programmazione di attività suggerite dagli utenti.

Nel settore Cultura e scuola, proseguirà l'attività della Biblioteca, particolarmente rivolta agli studenti, con l'inserimento di attività parascolastiche.
Sarà organizzata la 14a Stagione Musicale con tre concerti in collaborazione anche con la Provincia.
Sarà pubblicato il XIII volume di storia locale "Loci Travaliae" che sarà presentato in occasione della quarta Settimana di Storia Locale.
Nell'ambito delle iniziative del Sistema Bibliotecario dei Laghi sarà realizzata un'iniziativa notturna unica nel suo genere e prima in Provincia di Varese: una "Open Night" della cultura sul tema "pipistrelli, favole, notte".

Nel settore Turismo sono in corso di ultimazione i lavori di riqualificazione di un campo da tennis privato ottenuto in locazione in loc. Fugino e da destinare ad uso pubblico, a sostegno delle attività turistiche della Pro Loco, soprattutto indirizzato al settore giovanile.
E' stato confermato il contributo economico alla Pro Loco per la gestione ordinaria, prendendo atto della programmazione per il corrente anno, particolarmente rivolta non solo al tempo libero, ma ad una qualificata offerta culturale (musica, teatro, mostre, mercatini).
E' stato istituito, nell'ambito della Pro Loco, l'Ufficio Turistico Comunale con personale assunto dal Comune, per meglio qualificare e valorizzare l'attività di consulenza turistica.

In chiusura di Consiglio il sindaco, anche a nome della Giunta, ha espresso il proprio apprezzamento per la collaborazione fornita dal Segretario dott. Carpenzano, dal Revisore dei Conti e dai Dipendenti. Un ringraziamento particolare è andato ai Consiglieri comunali ed ai Componenti delle Commissioni per il lavoro svolto.

LA NUOVA PIAZZA DI DOMO - Un primo esempio di come si possa fare arredo urbano valorizzando una frazione.

Sono stati ultimati i lavori di realizzazione della piazza della chiesa di Domo, comprendenti la pavimentazione ed i marciapiedi in pietra grigia ed i servizi interrati (linee elettriche, acqua, scarichi fognari); una parte della piazza è stata finita con il recupero dei vecchi ciottoli.
Al centro della piazza trova posto un'area verde con un albero di pregio ed una fontana. L'illuminazione è realizzata con luci incassate a pavimento per valorizzare l'intero perimetro della chiesa e del campanile. Una lastra del nuovo marciapiede ricorda l'avvenuto restauro della piazza e l'anno di esecuzione dei lavori.
L'intera opera è stata finanziata con un contributo ministeriale sui fondi statali dell'8 per mille dell'Irpef destinati al restauro dei beni storici, artistici e monumentali. Il Comune ha avuto in uso gratuito dalla Parrocchia la piazza e l'adiacente area dell'ex teatro San Filippo per 99 anni.
Questa, che può considerarsi la prima opera pubblica di rilievo ambientale nelle frazioni, vuole sottolineare come sia possibile ricreare aree all'interno dei nuclei antichi - con un accurato progetto di arredo urbano - spazi che possano valorizzare il contesto della frazione stessa. E ne abbiamo molti di angoli caratteristici da riqualificare!
Domo, in particolare, assume una valenza storica di notevole importanza. Il suo ruolo di chiesa madre della Valtravaglia va dal V secolo al 1137, quindi è antecedente alla fondazione della Canonica di Bedero. Il centro religioso di Domo comprende il Battistero del IX-X secolo, la chiesa di Santo Stefano (con affreschi del XII secolo, la casa parrocchiale fatta costruire da S. Carlo Borromeo alla fine del 1500 e fu abitata dal parroco Vagliano, erudito sacerdote originario di Domo ed autore di importanti pubblicazioni sul Lago Maggiore e su Milano.

 

MAQUILLAGE AL MUNICIPIO - A NUOVO ANCHE DUE APPARTAMENTI COMUNALI

L'Impresa Giorgio Sartorio di Luino si è aggiudicata i lavori di sistemazione del Municipio. Sarà realizzata una nuova zoccolatura in pietra lungo tutto il perimetro dell'edificio; saranno incanalati e interrati i pluviali esistenti sul retro del palazzo e costruiti i nuovi bagni pubblici.
La stessa impresa sta eseguendo anche i lavori di ristrutturazione di due appartamenti di proprietà comunale, siti in via Castello, nel capoluogo.

 

APPROVATO IL PIANO DI RECUPERO DELLA EX ERMA

Il 6 marzo scorso è stato approvato il Piano di recupero del fabbricato ex Erma. Si tratta del noto complesso industriale dimesso situato in frazione Muceno, lungo la strada provinciale, che un tempo fu un azienda chimico-farmaceutica cessata a seguito di un incendio accaduto circa 25 anni fa.
Il progetto prevede il recupero edilizio del fabbricato con destinazione ad "attrezzature private ad uso collettivo". Il consiglio comunale è stato chiamato a dare esatta definizione alla previsione di Piano Regolatore Generale specificando le destinazioni ammesse:
servizi per cura ed assistenza alla persona (casa di riposo, centro benessere); servizi ambulatoriali e riabilitativi; residence alberghiero con ristorazione; ambulatori medici; asilo nido; palestra; piscina; sauna; spazio commerciale; campetto sportivo polivalente; parco verde.
La proprietà ha sottoscritto un impegno con il Comune in base al quale, nell'ambito dei servizi per casa di riposo e residence alberghiero, in caso di liste di attesa, dovrà essere data la precedenza ai residenti del Comune di Porto Valtravaglia e sulle tariffe delle prestazioni medesime, applicate all'interno della struttura oggetto di convenzione, ai residenti nel Comune verrà applicata una riduzione non inferiore al 20%.
Altri ulteriori specifici accordi potranno essere presi in relazione a specifici servizi di interesse pubblico quali, come l'assistenza domiciliare, anche infermieristica; i servizi riabilitativi; l'uso della piscina e degli impianti sportivi, della sauna e degli ambulatori.
Il consiglio comunale del 29 giugno scorso ha proceduto alla seconda approvazione che rende così attuabile il piano di intervento.

GRAZIE, DOTT. BINA!

Potremmo salutare così il dott. Amanzio Bina, medico di base a Porto Valtravaglia da quasi quarant'anni, fino al 29 febbraio scorso. In silenzio si è ritirato in pensione, davvero ben meritata, per godersi la sua famiglia, due nipotini, nella sua villetta di Musadino.

Nei tanti anni trascorsi a Porto Valtravaglia non si è limitato a fare il medico di famiglia (o quello "delle mutua" come si diceva una volta). E' stato fra i fondatori, oltre che direttore, del Coro Pian Nave, un bel coro alpino, che ha fatto risuonare le voci dei suoi uomini non solo nelle nostre valli, ma fino a San Patrignano, fra tanti giovani in difficoltà.

Un medico competente che ha saputo coniugare la professionalità alla grande umanità: doti che non molto spesso si possono trovare nelle persone. Grazie, dottor Bina, per questi tuoi anni dedicati alla Valtravaglia!

 

ASSEMBLEA DEL CENTRO SOCIALE

Si è tenuta il 20 febbraio l'assemblea degli iscritti al Centro Sociale per il rinnovo dei rappresentanti in seno alla Commissione di Gestione. All'ordine del giorno anche alcune proposte di modifica del regolamento di funzionamento del Centro.
Su 88 iscritti erano presenti in 24 (il maltempo c'ha messo la coda…). Quasi all'unanimità sono stati eletti Rosanna Costantini, Primo Minetti, Eduina Bais, Gianna Del Pietro, Sergio Testera e Carmine Di Lorito. Anche il sindaco ha partecipato ai lavori dell'assemblea, assicurando una rapida nomina dei due rappresenti scelti dall'amministrazione comunale (Armando Martignoni e Emma Caroti Porta). E' aperto il rinnovo del tesseramento del Centro, la cui quota è rimasta invariata a 5 euro e può essere pagata direttamente presso il Centro stesso.
Per completezza di cronaca, quasi una cinquantina di iscritti si sono anche riuniti a mezzogiorno, prima dell'assemblea, per un'allegra colazione di amicizia al Ristorante Albergo del Sole.

 

APRE IL "PUNTO D'INCONTRO" SUL LUNGOLAGO

Il Comune ha aperto l'ambiente dell'ex bar Cafferino sul lungolago di Porto Valtravaglia, completamente rinnovato e dedicato all'uso pubblico. L'iniziativa è stata battezzata "Punto d'incontro - turismo, arte, cultura" a sottolineare la vocazione che l'immobile ha preso. Proprio di fronte al Municipio, a lato dei giardini pubblici, accoglierà ogni iniziativa pubblica e privata finalizzata appunto al turismo, all'arte e alla cultura, ma di elevato livello, proprio a confermare la necessità di offrire, a residenti e turisti, eventi qualificati. Agli operatori turistici e commerciali non resta che fare uno sforzo di fantasia e mettere in piazza - si fa per dire - il loro prodotto. Il successo sarà certamente assicurato.

 

TENNIS PER TUTTI

Domenica 6 giugno scorso si è inaugurata l'apertura del campo da tennis comunale in loc. Fugino. Nessuna cerimonia, ma tanta allegria da parte dei ragazzi che hanno partecipato ad alcuni giochi organizzati dalla Pro Loco, che gestirà poi l'utilizzo dell'impianto.
Sono previsti corsi di tennis da 10 lezioni per bambini dai sei agli otto anni e per ragazzi dai nove ai quattordici anni. Il campo verrà anche affittato per partite a due e a quattro persone. La Pro Loco potrà anche affittare l'intera struttura per feste private a giornata. Si sta studiando anche la possibilità di organizzare un "campus" estivo per ragazzi al mattino per luglio e agosto. Ogni maggior informazione presso l'Ufficio Turistico Comunale (tel. 0332-548.203).

100.000 EURO PER S. MICHELE

A tanto ammonta un contributo straordinario regionale assegnato al nostro Comune per fronteggiare il dissesto idrogeologico all'Alpe San Michele. In particolare potrà essere sistemato il versante e la strada che conduce dal parcheggio a Pian Civinicc.

 

LE PRESTAZIONI AMBULATORIALI SI POSSONO PRENOTARE IN COMUNE
Grazie alla convenzione sottoscritta lo scorso anno ed ora rinnovata dal Comune con l'Azienda Ospedaliera di Varese per gestire direttamente il servizio di prenotazioni delle prestazioni specialistiche ambulatoriali. I cittadini che necessitano di usufruire di esami diagnostici non dovranno più recarsi presso il CUP (Centro Unico Prenotazioni) presso l'Ospedale di Luino, con i conseguenti disagi (anche per carenza di trasporto pubblico), ma potranno presentare in municipio la prescrizione del medico di base e, in brevissimo tempo, ottenere l'appuntamento.

La richiesta verrà inoltrata a mezzo fax dal Comune al CUP di riferimento ed il paziente verrà inserito nel primo posto disponibile nella lista d'attesa della sede ospedaliera prescelta o quella più vicina al luogo di residenza o nella struttura sanitaria dotata di idonea attrezzatura per gli esami richiesti. La prenotazione sarà fissata entro le 48 ore dalla richiesta, sempre con risposta fax.

Il nuovo servizio va ad affiancarsi agli altri servizi sociali che il Comune offre, ma questo è senza dubbio il più interessante ed utile, offerto alla generalità degli utenti, soprattutto alle fasce più deboli.


"MUSICA A DOMO" - XIV Ciclo di Concerti

Ritorna, come un tradizionale appuntamento, la nostra stagione di concerti giunta ormai alla quattordicesima edizione.
Inseriti nei calendari delle manifestazioni della stagione organistica e concertistica provinciale, fra le più note ed affermate manifestazioni culturali del territorio varesino, non possiamo che essere orgogliosi dell'interesse dimostrato dal pubblico, non solo per la musica, ma per le molteplici forme d'arte che la circondano.
Benvenuti quindi ad assaporare il misterioso messaggio della musica, rilanciato da strumenti di alto livello artistico, da artisti di indiscusso valore: ne beneficerà il nostro spirito in una particolare elevazione spirituale, e se ne avvantaggerà anche la nostra cultura attraverso questa speciale forma di educazione musicale.

CHIESA DI S. MARIA ASSUNTA - DOMO
DOMENICA, 18 LUGLIO 2004 - ORE 21.00

ORGANISTA: GIANCARLO PARODI
Musiche di J. S. Bach, G. B. Martini, P. Nevodini, C. Balbastre, J. H. Knecht, G. M Zandonati, G. Valeri, G. B. Candotti.

CHIESA DI S. MARIA ASSUNTA - DOMO
DOMENICA, 1 AGOSTO 2004 - ORE 21.00

LA ROSSIGNOL
Cantabo Domino - canti e musiche rinascimentali
Opere di C. Malvezzi, G.B. Riccio, I. Dammonis, G. Costeley, A. Grandi, M. Praetorius, T. Weelkes, C. Monteverdi, G. Frescobaldi, Anonimi (Sec. XVI).

CHIESA DI S. MARIA ASSUNTA - PORTO VALTRAVAGLIA
DOMENICA, 29 AGOSTO 2004 - ORE 21.00

RICCARDO VILLANI: CLAVICEMBALO
"Variazioni Goldberg" di J.S.Bach


NELLA CONTINUITA' - NUOVI MODI PER LAVORARE MEGLIO

Questo è il testo del documento programmatico della nuova amministrazione comunale, sottoposto al consiglio nella sua seduta del 29 giugno scorso. E' tratto dal programma elettorale nelle sue linee conduttrici per le opere pubbliche ed i vari interventi, ma presenta - attraverso l'istituzione dei Gruppi di Lavoro - un nuovo modo di lavorare, maggiormente finalizzato a focalizzare varie situazioni e problemi e a trovare, con il più ampio consenso, le migliori soluzioni. Si è voluto così superare la rigidità della formula "Commissione" e consentire all'amministrazione comunale di potersi avvalere in maniera più elastica dei contributi e dell'esperienza di persone competenti nei vari settori.

 

Il lavoro e l'impegno profuso per il conseguimento di importanti obiettivi di riqualificazione territoriale sembra cominciare a dare i suoi frutti. Ma al raggiungimento di traguardi che sembravano irraggiungibili, corrisponde un aumento della complessità gestionale del paese che impone di immaginare nuovi scenari ora diventati possibili.
E' necessario pertanto imprimere un ulteriore salto di qualità alla nostra Amministrazione Comunale coinvolgendo sempre di più la cittadinanza in un progetto globale capace di sviluppare nuove economie che sono il motore propulsore della qualità della vita. L'obiettivo che ci proponiamo è quello di stimolare investimenti pubblici e privati che siano in grado di promuovere attività capaci di produrre posti di lavoro.
E' importante il lavoro fatto sino ad ora, ma lo è ancora di più quello che ci aspetta negli anni a venire.
La conformazione del nostro territorio indicato anche dalla Comunione Europea quale zona OBIETTIVO 2 ci stimola a credere che il turismo possa essere una vera risorsa per l'intera sponda lombarda del lago Maggiore.
Il nostro essere territorio di confine, gli importanti investimenti rivolti al potenziamento della linea ferroviaria Luino - Sesto Calende e dell'aeroporto di Malpensa ci devono vedere attenti nel recepire ed anticipare i messaggi indicatori di un momento decisamente favorevole, per strutturarci di conseguenza.
A livello locale intendiamo promuovere contatti operativi concreti con i Comuni limitrofi per coordinare azioni riconducibili ad un disegno unitario di trasformazione.
A livello comunale intendiamo assumere nuovi strumenti operativi in grado di delineare strategie di sviluppo.
Riteniamo a tale proposito importante affiancare alla nostra squadra più gruppi di lavoro formati da consiglieri comunali, da tecnici professionisti e da altri componenti qualificati con l'intento di analizzare, coordinare e promuovere le trasformazioni in atto, nonché gestire in maniera ottimale tutte le risorse disponibili.
Un primo passo in questa direzione sarà la costituzione dei seguenti Gruppi di lavoro, una sorte di "laboratori" che affianchino l'amministrazione nelle scelte strategiche:

Cultura, Turismo e Marketing Territoriale, dedicato allo sviluppo degli eventi culturali, turistici e di immagine del nostro Comune attraverso le strutture consolidate della Biblioteca e della Pro Loco. Si avrà particolare riguardo per la valorizzazione delle risorse naturali, lago e montagna, ed alle iniziative di carattere sovracomunale, provinciale e regionale. Si presterà attenzione alla ricerca di sponsor in grado di sostenere anche finanziariamente iniziative di elevato livello e finalizzate allo sviluppo globale del nostro territorio;

Servizi Sociali, dedicato allo studio delle problematiche connesse ai giovani (scuola e tempo libero, emarginazione e lavoro) ed agli anziani (centro sociale, assistenza domiciliare, servizi alla persona), nonché alla formalizzazione di accordi con operatori qualificati del settore per lo sviluppo dei servizi sociali sul territorio.

Urbanistica e Territorio, dedicato alle problematiche che saranno generate dai nuovi interventi viabilistici, ferroviari e quelli derivanti dall'applicazione del Piano Regolatore Generale, nonché da altri interventi strategici come il nuovo porto turistico, la ex Telsa e la ex Vetreria;

Sport e tempo libero, dedicato alla valorizzazione ed all'utilizzazione ottimale degli impianti sportivi e ricreativi esistenti, alla scelta di indirizzo nella realizzazione di nuovi; nonché alla ricerca di nuove forme di utilizzo e nuovi spazi per lo sport ed il tempo libero.

Amare il proprio paese significa preservarne il territorio, ma anche controllarne lo sviluppo.
Siamo consapevoli di avere una grande responsabilità e, come fatto in precedenza, intendiamo proseguire il nostro lavoro, coscienti della bellezza del nostro lungolago, delle caratteristiche del nostro centro storico e dei centri delle frazioni limitrofe, della montagna e dei suoi sentieri.
Abbiamo due alberghi, ristoranti, bar, negozi e tante attività commerciali, alcune delle quali nuove.
Avremo un nuovo porto, e abbiamo ricevuto nuove proposte di attività turistiche ricettive che ci impegneremo a valutare nel nostro mandato.

Il nostro futuro sarà gestire ed equilibrare conservazione e sviluppo con un punto fisso e privilegiato: il cittadino.

Queste sono pertanto le nostre proposte di lavoro per i prossimi cinque anni:

TERRITORIO
Completeremo definitivamente la rete della pubblica illuminazione nelle poche vie mancanti (via Borgato, via Fugino, via Lucchini, via Vigera, per le quali sono già stati richiesti i preventivi) cui seguiranno via Ticinallo e via Repubblica.
Acquisiremo lo studio particolareggiato del reticolo idrico minore, in corso di realizzazione da parte della Comunità Montana anche per Porto Valtravaglia, per poter disporre di una completa rilevazione del nostro territorio in funzione della tutela della montagna, dei corsi d'acqua e per prevenire l'eventuale dissesto idro-geologico.

Provvederemo a far redigere il Piano degli interventi di contenimento e abbattimento del rumore, per verificare i punti critici (aree industriali e ferroviarie) e adottare tutti i provvedimenti necessari all'eventuale risanamento acustico del territorio.

Con un contributo regionale di € 100.000 assegnatoci tramite la Comunità Montana, faremo alcuni importanti interventi di riassetto idrogeologico lungo la strada che conduce da S. Michele al Pian Cuvinicc.

Con un altro contributo regionale di € 300.000 ottenuto insieme al Comune di Brezzo di Bedero, abbiamo delegato la Comunità Montana ad eseguire lavori di manutenzione idraulica dei torrenti.

Cureremo un dettagliato piano di manutenzioni al patrimonio comunale, cominciando dalle scuole, per le quali abbiamo già ottenuto un contributo di € 108.000 dalla Regione. I lavori - già appaltati - inizieranno al termine delle lezioni scolastiche.
Attualmente sono in corso i lavori di ristrutturazione di due appartamenti comunali in Via Castello e di rifacimento dei bagni pubblici e lo zoccolo del Municipio.

Parteciperemo con la Comunità Montana, che se ne è fatta promotrice, alla costituzione di un nuovo servizio di Protezione Civile in cui saranno coinvolti tutti i Comuni ed i gruppi volontari attualmente esistenti, affiancando gli Enti istituzionalmente preposti (Vigili del fuoco e Forze dell'ordine) anche alla luce della nuova proposta di legge regionale in materia.

CULTURA e SOCIALE
Continueremo nell'opera di valorizzazione del nostro patrimonio culturale e storico, progettando interventi che siano rispettosi dei valori caratteristici e dell'identità dei nostri paesi. Abbiamo già richiesto un ulteriore contributo al Ministero per completare il progetto del centro Religioso di Domo e affronteremo la sistemazione degli altri centri storici.

Proseguiremo con tutte le iniziative culturali ampiamente collaudate: Loci Travaliae, Stagione Musicale, serate di storia locale, che mettono il nostro Comune fra i primi in Provincia per tali attività.

Potenzieremo l'attività della Biblioteca perché possa continuare ad essere un punto di riferimento per gli studenti e di incontro per la terza età. Visto lo sviluppo che ha avuto la sua attività nella nuova sede di via Roma, riteniamo necessario ampliarne gli spazi e trovare una nuova ambientazione del Centro Sociale nell'area dell'ex Circolo di via Castello.

Seguiremo con attenzione l'evolversi delle problematiche connesse all'Ospedale di Luino ritenendone prioritario il recupero di efficienza ed il potenziamento della struttura.

TURISMO
Abbiamo ripristinato l'ex Bar Cafferino attribuendogli la nuova denominazione "Punto d'incontro - Lungolago di Porto Valtravaglia - Arte, Turismo, Cultura" per iniziative turistiche e culturali del Comune, della Pro Loco e della Biblioteca, senza escludere anche altre possibilità di utilizzo, anche commerciale ed espositivo per le attività locali.

Renderemo pienamente percorribile la passeggiata dal lungolago di Porto fino alla località Trigo, per consentire una facile fruizione delle spiagge e offrire un percorso pedonale attraente e sicuro.

Daremo pieno utilizzo turistico all'area, direttamente a lago, acquistata in loc. Trigo e confinante con il parcheggio della Provincia, per offrire ulteriori spazi di svago a completamento della spiaggia.

Abbiamo rinnovato la domanda di contributo di € 500.000 a fondo perso su Interreg III - Italia Svizzera (a fronte di un progetto già approvato nel 2002) per la riqualificazione delle aree dimesse della stazione FS per sosta camper, la copertura del torrente Ronè per ricavarne un ampio parcheggio a supporto del nuovo porto turistico, la realizzazione di un sottopasso pedonale alla ferrovia in Via Roma. La nostra richiesta era già stata valutata idonea con Decreto Regionale n. 14455 del 30.7.2002, ma non finanziata per mancanza di fondi. Il progetto del sottopasso ferroviario ci sarà consegnato direttamente delle FS come da impegno assunto con il Comune lo scorso 24 marzo 2004.

Seguiremo con la massima attenzione l'attività e le iniziative della Pro Loco, dei Commercianti e di tutti coloro che vorranno avviare iniziative di carattere turistico e commerciale sul nostro territorio, consolidando l'attività dell'Ufficio Turistico Comunale.

Manterremo stretti contatti con l'Assessorato Provinciale al Marketing Territoriale per sfruttare tutte le opportunità offerte dalla Provincia nel settore del turismo e del tempo libero.

In collaborazione con la Provincia ed i comuni di Brissago Valtravaglia, Cassano Valcuvia, Duno e Mesenzana attiveremo una pista di sci di fondo tra la nostra frazione di S. Michele e la località Vallalta, la cui progettazione è già stata impostata nello scorso inverno con l'Assessorato provinciale competente.

RAPPORTI CON I CITTADINI
Vogliamo mantenere efficienti tutti i servizi resi ai cittadini, migliorandone la qualità ed i tempi di esecuzione; trovando efficaci soluzioni per ridurre ogni disagio, perché tutti, entrando in Municipio, possano veramente sentirsi come a casa propria.
La Carta dei Servizi che è stata predisposta mette tutti i cittadini in grado di accedere ai servizi comunali con semplicità e chiarezza, garantendo i tempi di risposta e la massima qualità di ogni servizio.

E' nostra intenzione attivare un processo di "Agenda 21 locale" allo scopo di innescare un "corto circuito" tra i diversi operatori pubblici e privati del territorio per favorire dinamiche di collaborazione e consenso. E' sicuramente un progetto ambizioso - ce ne rendiamo conto - ma riteniamo sia una strada obbligata per raggiungere uno sviluppo che soddisfi i bisogni del presente, senza compromettere le capacità delle generazioni future di soddisfare i propri (quello che si usa chiamare "sviluppo sostenibile").
In pratica si tratterà di chiamare attorno ad un tavolo, con l'amministrazione comunale, associazioni, tecnici dei vari settori e cittadini per studiare per gradi i diversi problemi ed arrivare alla scelta di percorsi di sviluppo condivisi.


UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE NEL PAESE DEI MEZARAT

Il Sistema Bibliotecario dei Laghi, in collaborazione con il Comune, la Biblioteca e la Pro Loco di Porto Valtravaglia, hanno organizzato per il prossimo 17 luglio, sabato, una grande kermesse nel nostro paese sul lago: prendendo spunto dalla tradizione e dalla fama di Porto come "paese dei mezarat", si vuole dar vita ad una nottata di eventi artistici e culturali interamente giocati sui temi della notte, del buio e del sogno che, partendo dalla biblioteca e dalle altre realtà presenti sul territorio, si snoderà lungo il lago e nei siti più significativi del paese, coinvolgendo con offerte diversificate il pubblico dei residenti e dei turisti.

Il programma, ricco e articolato, prevede una gamma di proposte tale da soddisfare qualsiasi esigenza:
· spettacolo teatrale "Serata noir in piazza" a cura della Compagnia del Teatro del Buratto
· interventi di animazione da parte di artisti di strada, giocolieri e mangiafuoco
· interventi musicali in diverse località del comune (concerto di musica classica e leggera)
· pizza party, a cura della Pro Loco in collaborazione con un ristorante locale
· mostre d'arte, di ceramiche e lavori grafici, a cura degli artisti dell'Atelier Capricorno
· laboratori per grandi e piccini, per la creazione di ceramiche secondo la tecnica "raku" e di lanterne galleggianti
· presentazione di testi letterari sui temi della notte in diversi punti del paese
· book-crossing, una sorta di caccia al libro con premio per tutti i partecipanti
· mostra di vignette umoristiche - mostra di incisioni - mostra del libro "La biblioteca della notte"
· conferenza sui pipistrelli, veri e sconosciuti "signori della notte"

Le diverse performances si svolgeranno nel corso di tutta la nottata, per concludersi all'alba con una lezione di Tai-chi sulla spiaggia e colazione all'italiana, con cappuccino e cornetto, sulla terrazza del ristorante del Sole.
Dedicato a quanti amano la notte e i suoi misteri e a tutti coloro che, per una volta, vorranno accogliere l'invito a "tirar mattina".